Stella stellina noir. Campagna scelta da Oipa.

Script Radio   STELLA STELLINA NOIR   Spot scelto da Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) e mandato in onda su Radio DJ, Radio 101, Radio Popolare, Radio Capital e altre stazioni nazionali in occasione della Pasqua 2009. Scelto anche per la Pasqua 2010.     30”   V1: donna, 20 anni, intenzione dolce   V2: donna, 30 anni, seria e … Continua a leggere

Chi sono?

      Alessia Ieluzzi   – Nata a Milano, 08.09.1985 Residente in: via Vittorio Alfieri 28/B, Settimo Milanese, MI Recapiti: alessia.ieluzzi@hotmail.it 333 2516097 – 02 3283727   – Formazione: 1999-2004 Maturità classica presso Liceo Ginnasio G. Berchet (Milano) Ott 2004 – Apr 2008 Laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione presso Università degli Studi di Milano in teorie e … Continua a leggere

Cenerentola. Monologo di una donna delusa.

    Son Cenerella, quel porco mi ha lasciata, è stato un brutto colpo, son troppo addolorata. Andava così bene, al ballo mi ha invitata, mi son precipitata sulla zucca mia fatata! Mi ha fatto una corte che faceva ben sperare, l’amore perfetto mi ha fatto sognare. Al fidanzamento poi mi stupì, mi mise al dito un diamante così! All’ … Continua a leggere

Alfredo.

  Si era ritrovato in quella situazione senza aver potuto riflettere e, sicuramente, senza volerlo davvero. Non era stata di certo sua l’idea di entrare in seminario, idea che avrebbe dovuto essere concepita in modo consapevole da una persona fermamente convinta del percorso che intraprendeva. Alfredo l’aveva fatto perché gli zii con i quali era cresciuto, molto credenti e – … Continua a leggere

Esercizi di stile (liberamente tratto da).

Barocco Tutto si era già così dissolto? Non stava ella forse al fianco di colui, nuda in quell’abbandono molle, come nella corolla d’un fiore? Avvolta qua e là dalle lenzuola, come da disfatti petali? Non lo guardava ella forse con quello sguardo che bramava, implorava di essere ricambiato, che supplicava senza dignità alcuna a quella bocca di emettere qualche parola? … Continua a leggere

Le faremo sapere.

  Aspettavo rannicchiata sul divano, come un gomitolo umano, abbracciandomi le ginocchia con le braccia e dondolando avanti e indietro come un drogato in crisi d’astinenza. Ero in quella posizione da un tempo che non riuscivo a quantificare, forse cinque, dieci minuti, o forse due ore. Proviamo a cambiare posizione, proviamo a rilassarmi. In fondo non posso fare niente per … Continua a leggere